Mosse per dimagrire… partendo dal tuo stomaco

Debora, cosa devo fare per dimagrire?” Ecco la tipica domanda che mi viene posta sia negli incontri di coaching sia ai corsi. La primissima mossa che suggerirei non è una delle mosse per dimagrire a tavola o comportamentale, è linguistica: sostituiamo il “devo” con un bel “voglio”. Cambia tutto, vero?

4 commenti – 108.163

TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO DI DEBORA CONTI, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!


Eccoti qui alcune delle mosse per dimagrire che consiglio sempre:

1 La mossa numero uno per dimagrire partendo dallo stomaco è quella di mangiare per fame vera. I casi in genere sono due. Esistono persone in sovrappeso che mangiano solo se invogliati dal senso di vera fame, anche se poi hanno perso la sensibilità alla giusta sazietà; e poi ci sono persone in soprappeso che dichiarano di mangiare raramente per fame vera. Loro – dicono – mangiano per routine, abitudine, emozioni… In entrambi i casi, Giusto Peso Per Sempre insegna a mangiare solo per fame vera e a fermarsi alla sazietà.

Cosa significa mangiare per fame vera? Significa ascoltare quei segnali inconfondibili del corpo che ti dice che ha fame. Lo vediamo bene al corso e ognuno dice la sua: calo di energia, stomaco che gorgoglia, senso di irritazione, nervosismo, sensi acuiti, calo glicemico… Si scopre che non tutti sentiamo sempre tutto e che ognuno è più sensibile (o abituato) a certi messaggi del corpo. Il problema è che spesso, per abitudine, non vengono rispettati. E’ importante soddisfare la fame vera per non influire sul buon funzionamento del nostro metabolismo. Anzi, la prima mossa che si può fare proprio per accelerare il metabolismo è quella di “Mangiare quando si ha fame vera”.

2 La mossa numero due per dimagrire …partendo dal tuo stomaco, e su cui si basa molto il metodo di Giusto Peso Per Sempre, è quella complementare alla prima: rispetta la giusta sazietà. L’obiezione a volte sorge: “Ma a me piace mangiare…”, ma certo. Anche ai Magri Naturalmente piace mangiare. Impariamo insieme a mangiare per fame vera + piacere + gusto e a rispettare la giusta sazietà. Giusto Peso Per Sempre insegna a rispettare i sensi dell’olfatto e del gusto oltre che a rispettare la giusta dilatazione del proprio stomaco. Questo perché se ci si dovesse basare solo sul rispetto di quest’ultima, molte persone rischierebbero di perdersi nello scopo. I sensi invece non ingannano mai.

Perché è così difficile mangiare per fame vera e fermarsi alla giusta sazietà?


Perché mangiamo di fretta, perché sul lavoro mettiamo il mangiare in secondo piano. E, facci caso, le stesse persone che si definiscono buon gustaie, se devono lavorare a un progetto in scadenza, si ritrovano a “dimenticare” (in pratica, a mettere in stand by i messaggi del proprio stomaco) pur di finire il lavoro. È un peccato, un vero peccato. Meglio fare una pausa di 20 minuti, mangiare qualcosa di sano, semplice e buono, e poi ritornare sul progetto in scadenza con più attenzione ed energia.

Molto spesso mi capita di parlare con persone in sovrappeso che mangiano troppo velocemente, e quindi non assaporano e non si godono fino in fondo il nutrimento. Rischio lampante: mangiare di più, per cercare quel legittimo piacere nella quantità, piuttosto che nella qualità. E allora, se proprio vogliamo individuare una terza e fondamentale mossa per dimagrire, suggerirei di assaporare e posare la forchetta.

Prova oggi a rispondere a queste semplici domande:


  1. Ho veramente fame adesso?
  2. Ciò che sto mangiando mi sta ancora nutrendo o è semplice abitudine?
  3. Sto assaporando e godendomi ciò che mangio?

E poi, ti prego, fammi sapere come va 🙂

E se vuoi conoscere le altre mosse per dimagrire consigliate da Giusto Peso Per Sempre, leggile tutte al link.


TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO DI DEBORA CONTI, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Debora Conti, autore dell'articolo: Mosse per dimagrire… partendo dal tuo stomaco
Mosse per dimagrire… partendo dal tuo stomaco
Un articolo di Debora Conti Trainer certificata di PNL ideatrice di Giusto Peso Per Sempre®, il metodo per dimagrire SENZA DIETA con la PNL facilmente e PER SEMPRE. Autore del libro “Dimagrisci SENZA DIETE” (Prefazione di Paul McKenna) e “Il libro del Giusto Peso Per Sempre” (Prefazione di Roberto Re) con Sperling & Kupfer Editore. Debora Conti è trainer di vari corsi di crescita personale tra cui Giusto Peso Per Sempre e il percorso per professionisti.

Potrebbe piacerti anche…

Ma è veramente possibile dimagrire da solo?
117.370
Ma veramente vuoi dimagrire da solo? E hai ragione! Nel video, ecco le statistiche di successo e di fallimento di chi segue una dieta. Perché chi ce la fa è diverso DENTRO? Cosa fa la differenza? Qual'è l'atteggiamento di successo per poter dimagrire...
Paura di dimagrire e paura di mostrarsi
116.754
E se ho paura di dimagrire come faccio? E’ la domanda che, molto più spesso di quanto si pensi, mi viene posta dalle donne in privato. Tutte noi abbiamo un senso di auto-conservazione dinnanzi a relazioni indesiderate, avance da uomini che non ci...
Quella maledetta pancetta …che non se ne va
127.197
Scrivo questo articolo perché mi sono capitate tutte personalmente. Poco esercizio fisico e mediocre tonicità muscolare, decisamente normopeso (anzi, avessi un po' più di muscoli non sarebbe male) e pancetta a periodi, perché? Io i miei motivi li ho...
Chiara: da 82 kg a 62 kg. Nell’armadio SOLO taglia 42
48.860
Ecco la testimonianza di Claudia: 56 kg in meno con il metodo Giusto Peso Per Sempre, il metodo ideato da Debora Conti per DIMAGRIRE SENZA DIETA per SEMPRE. Ciao sono Claudia e ho 46 anni. Il mio viaggio verso il mio nuovo essere, verso un corpo magro e...
Dimagrire “bene”: massa magra, massa grassa e metabolismo
179.048
Come si fa a dimagrire "Bene"? Innanzitutto spieghiamo cosa vuol dire "bene": Dimagrire bene significa dimagrire con i tempi del corpo, costantemente (anche se sappiamo che il corpo non perderà mai chili con tempi scadenzati), eliminando massa grassa,...

Comments 4

  1. Cara debora, da tempo mi sforzo di mangiare lentamente e di assaporare. Cerco di masticare almeno 20 volte prima di ingoiare, ma mentre lo faccio non sento i sapori, non mi godo quello che mangio e dopo un po’ ricomincio con le vecchie abitudini.quando rallento, mangiare mi sembra un’operazione di routine come lavarsi i denti.” È possibile mangiare lentamente senza contare le masticazioni?” Io non ci riesco…è vero che ho un problema alla mandibola x cui tra breve metterò l’apparecchio ai denti…ma vorrei imparare già da ora. grazie

    1. Carissima Tina, ma certo che è possibile. Credi che i Magri Naturalmente contino quante volte masticano? 🙂 no. Loro assaporano masticano naturalmente e ingoiano quando sentono che è giusto. Lo so che lo fai anche tu.

      Masticare troppo fa diventare il boccone un bolo insapore (che io definisco scientificamente: schifoso, eheh!), perciò cara Tina, usa NASO E salivazione e godi di ciò che mastichi.

      Mangia e poi aspetta che il senso di sazietà arrivi, come detto nell’articolo sopra.

      Un caro saluto,
      Debora

  2. Ciao Debora,
    Inizio di nuovo come una novellina!
    Sto leggendo il libro dei grilli sono oltre la metà e come per magia le mie giornate hanno preso una giusta piega. In questo periodo ho lagendo super piena quindi ho veramente poco tempo libero allora ho deciso di alzarmi alle sei anziché alle sette e riesco a fare un sacco di cosette che altrimenti mi rimanevano indietro e restavano li e mi mettevano un sacco di ansia. Segno ogni cosa che voglio fare sia per lavoro che per il privato. Un’agenda ben compilata. Ma non sempre riesco a rispettare i tempi che mi prefisso. Ho iniziato contemporamente a mangiare per fame e rispettare la sazietà. E in questo modo alfaccio più spuntini durante il giorno. Al mattino quell’ora in più mi permette non solo di sistemare e organizzare casa ma anche di stare con il mio bimbo un pochino di più prima di recarmi al lavoro. Ed inoltre pratico degli esercizi seguendo delle app che prevedono dei programmi di 7/10 min brevi ma intensi. Alterno un giorno faccio yoga e un giorno un tipo di esercizio ed un giorno un altro. Vorrei trovare anche il tempo per andare a camminare ma al momento non riesco a trovare il momento giusto. Spero che questi brevi esercizi mi aiutassero cmq. Devo dire che il giorno dopo sento un po di dolorini ovunque quindi qualcosa avrò smosso. Per l’alimentazione non ho eliminato nulla mangio di tutto ma rispettando fame e sazietà. Ma fino ad ora non ho perso un grammo. Continuo a questo punto a vivere i vantaggi di questi miei nuovi comportamenti e a ripetersi che il peso è solo una conseguenza di questi nuovi comportamenti e non è la cosa più importante ora. Ma bensì molto più importante sono le sensazioni di benessere e appagamento che provo. E questo mi aiuta a proseguire in questo modo indipendentemente dal peso. Mi sono prefissata come obbiettivo di perdere 20 kg in 7 mesi. Sono positiva e ora rispetto alle altre volte la vivo in maniera più completa e a 360 gradi . la vivo tranquillamente senza incentrare tutta l’attenzione sul peso ma piuttosto sul benessere generale e collego il fatto di essere più organizzata al fatto di dimagrire..e vivo con gioia e soddisfazione i vantaggi che mi da agire in questo modo. Beh non nego però che un segnale più significativo dal peso l’avrei voluto vedere.. Cosa posso fare secondo te per dare una smossa al peso sai come scuotere un contenitore che ha qualcosa di incastrato che non permette al contenuto di fuoriuscire liberamente e poi quando si sblocca tutto fluisce fuori regolarmente… Dovrò intensificare gli esercizi? O rivedere qualche alimento…
    O magari solo portare pazienza?

    1. facebook-profile-picture Post
      Author

      Ciao Marianna,
      il movimento io lo manterrei costante e senza esagerare, altrimenti – come dici tu – poi i dolorini diventano troppi e passa la voglia. Il mangiare io proverei ad andarci leggera la sera, quando non fai nulla di particolare e osserverei i magri naturalmente attorno per vedere se posso migliorare ancora un po’. E poi aspetta un mesetto e vedi. Se non succede nulla, tranne un meraviglioso tono muscolare, io guardereialle porzioni. L’intestino come sta? Pensa anche a lui e a liquidi per aiutarlo eventualmente. E comunque, complimenti ancora e buon percorso di alleggerimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *