Quando la ciccia fa parte dell’identità

Li riconoscete? Sono 3 grandissimi attori: da sinistra Kathy Bates (mitica in Misery non deve morire e in Titanic), Jack Black (lo ricordo benissimo in L’amore non va in vacanza e King Kong), e sulla destra la sprizzante Queen Latifah (che, oltre ad avere il suo talk show, ha fatto un sacco di film tra cui Hair Spray e Tre donne al verde – simpaticissimo).

6 commenti – 117.945

TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO DI DEBORA CONTI, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!


Cos’hanno in comune? Sono tre attori bravissimi e sono in sovrappeso.

Per gli attori, per esempio, scegliere un film spiritoso piuttosto che uno del terrore li incasella per il futuro. Stesso ragionamento riserviamo a chi, come i tre attori nella foto, si sono sempre presentati in sovrappeso. Per noi pubblico – diciamo – che li riconosciamo così e basta. Se da oggi Kathy Bates si presentasse con venti chili in meno probabilmente stenteremmo a riconoscerla. Sono così e piacciono così. Ormai quei chili in più fanno parte della loro identità.


Conosco due fratelli, siamo cresciuti insieme, lui e lei. Sempre stati in carne: bellissimi così. Ancora in carne ma sodi, pieni, belli. E chi li vorrebbe cambiare? Nessuno. Sono loro.

Il mio punto è che a volte ci sono persone in sovrappeso che stanno bene così. Si identificano con quei chili in più, sono sempre stati così e SI PIACCIONO così. Punto e basta. Perché volerli cambiare? Perché doverglielo far pesare?

Il problema arriva quando la ciccia fa parte dell’identità e quest’identità non piace.

Cosa si può quindi fare quando il caso è che NON SI RIESCE A PERDERE PESO PERCHÈ CI SI RICONOSCE SOLO “IN CARNE”?

Ecco qui TRE tecniche che insegno ai miei corsi di GIUSTO PESO PER SEMPRE:


  1. L’ESERCIZIO DELLA METAFORA
    È un esercizio appreso da Robert Dilts, serve a comunicare un messaggio direttamente alla mente inconscia così che lei capisca ciò che vogliamo, al di là di mille parole – per lei – spesso vane e insignificanti. Consiste nel:

    1. pensare a una metafora di ciò che si è stati finora (di solito si tratta di animali o oggetti pesanti, che rappresentano peso e immobilità, tipo maialini, orsi, balene, armadi grandi, scatole piene e disordinate…);

    2. pensare adesso a una metafora di ciò che vorremmo sentire dentro a obiettivo raggiunto (con lo scopo però di sentirsi così PRIMA ancor di aver raggiunto l’obiettivo di peso naturalmente. Qui le metafore cambiano: il maialino diventa un gatto sinuoso, l’orso diventa una pantera o un salmone, la balena un delfino e il grande armadio uno più leggero, ordinato e minimalista (con bei vestiti dentro!).

  2. LA TECNICA DI PNL DEL “COME SE”…
    Consiste nel trovare almeno tre persone che riteniamo Magre Naturalmente (cioè magre giuste senza seguire diete o restrizioni alimentari per gestire il proprio peso, che apprezzano il proprio corpo e lo rispettano, che amano il cibo ma non ne sono ossessionati…) e fare come se fossimo loro. La riuscita di questa tecnica sta nel farsi le domande giuste: cosa fanno nel quotidiano per muoversi?, come mangiano?, come gestiscono la fame vera?, e come gestiscono le emozioni non utili?, cosa credono riguardo al peso?, al corpo?, agli anni che avanzano?, come parlano di sé?, che parole usano?, … Lo scopo è fare come fanno loro e sentire la differenza, se piace >> continuare!

  3. LA TECNICA DEL “PARLARE AL PASSATO DI CIÒ CHE NON SI VUOLE PIÙ”
    Potentissima sfumatura della gestione del linguaggio, fondamentale per chi vuole dimagrire naturalmente ma per tutti gli obiettivi in generale; è il semplice concetto di mettere linguisticamente al passato tutto ciò che non vogliamo più essere. In tal senso bisognerà stare attenti e dire semplicemente che Io ERO una persona in sovrappeso, Io non mi amAVO, Io credEVO fosse difficile, Io mi credEVO pigra/o, Io mangiAVO in fretta, … perché tutto ciò presuppone che ci sia stato un cambiamento. Il bello è che, anche se il cambiamento DI FATTO non è ancora accaduto, non importa, perché alla mente inconscia interessa solo che da oggi in poi non si fa più così ma si farà cosà 🙂

A chi consiglierei questi esercizi?


Questi esercizi sono utili a tutte le persone che vogliono perdere del peso. in particolar modo indicate per quelle persone che sono state in sovrappeso per molti anni e che, anche se dimagriscono e sono contente, faticano ancora a riconoscere il cambiamento allo specchio. Buon divertimento a chi le metterà in pratica e fatemi sapere nei commenti naturalmente 🙂


TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO DI DEBORA CONTI, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Debora Conti, autore dell'articolo: Quando la ciccia fa parte dell’identità
Quando la ciccia fa parte dell’identità
dimagrisci senza dieta anche tu con Giusto Peso Per Sempre

Un articolo di Debora Conti Trainer certificata di PNL ideatrice di Giusto Peso Per Sempre®. Autore del libro “Dimagrisci SENZA DIETE” (Prefazione di Paul McKenna) e il bestseller “Il libro del Giusto Peso Per Sempre” (Prefazione di Roberto Re) con Sperling & Kupfer Editore. Debora Conti è trainer di vari corsi di crescita personale tra cui Giusto Peso Per Sempre e il percorso per professionisti.



3 VIDEO GRATIS PER TE

Appassionati al dimagrimento fatto bene! Guarda adesso tre video di Giusto Peso Per Sempre con Debora Conti.


Testimonianza di Emanuela per Giusto Peso Per Sempre, per DIMAGRIRE SENZA DIETA
CHIARA: DA 82 KG A 62 KG. NELL’ARMADIO SOLO TAGLIA 42


alimentazione-naturale - Giusto Peso Per Sempre

Potrebbe piacerti anche…

MANGIARE MEGLIO: fai che il contorno diventi la pietanza principale
77.729
MANGIARE MEGLIO: fai che il contorno diventi la pietanza principale. Un escamotage molto semplice per mangiare meglio è quello di ribaltare le vecchie logiche delle portate. Trasforma i contorni in pietanza principale e fai diventare carboidrati e...
Mangiare ciò che piace
117.094
Come faccio a mangiare ciò che piace senza avere sensi di colpa o mangiare “male”? Me ne parla una ragazza che seguo in coaching. Prima mangia uno yogurt, poi le gallette di riso e poi la tanto desiderata pizza. Ma non faceva prima a mangiarsi una...
Perché è meglio dimagrire lentamente?
115.510
Per dimagrire lentamente non intendo all’infinito, intendo – per parlarci subito chiaro – venti chili in due anni circa; 5 chili dai 3 ai 6 mesi. La fretta è cattiva consigliera per la costanza e per un cambio di vita duraturo ...e allora...
Come dimagrire dopo le feste (1/2)
127.182
In una rivista c’era l’inserto (classico) per diete per dimagrire dopo le feste. L’ho letto con interesse e parlo di vantaggi e svantaggi delle diete contemporanee. Dopodiché, sempre nel video blog, ti suggerisco alcuni passaggi fondamentali di...
Dimagrisci con la PNL e le immagini
115.046
Dimagrire è soprattutto (e innanzitutto) un procedimento che parte dalla mente. Ecco un video da guardare per imparare come nella tua mente puoi cambiare le cose in modo utile. Le immagini che ti fai in testa sono veicolo di azioni e le azioni poi...

Comments 6

  1. Ciao Debora,
    Mi é piaciuto molto l’articolo non sono sovrappeso ma le tecniche ritengo siano potenti per questo le consigliero.
    Grazie,
    Emanuele.

  2. Ho troppa voglia di crederci, comprerò oggi stesso i libri e voglio provare. Non ne posso più.. Debora se riuscirò ad arrivare li al mio corpo vero.. ti farò una statua!!!! 😀

  3. Buongiorno Debora ho letto i post soffermandomi su quello Se tuo figlio è in sovrappeso è perchè… premetto che ha 24 anni e non è sempre stato in sovrappeso ha iniziano dopo essere stato operato di adenoidi poi e seguito un periodo in cui è tornato veramente in forma ora ha nuovamente quei chili in più … Leggendo i tuoi consigli però ritengo di non essermi comportata in modo scorretto .Da piccolo ha sempre fatto sport e non si è mai strafogato ne duranti i pasti ne con merende strane.
    Ora è un pò più sedentario ma credimi, sia a pranzo che a cene mangia solo un piatto o primo o secondo …
    Ora vado a comprarmi i tuoi libri e spero d cambiare a tal punto da poter trasmettere a lui la serenità che forse fino ad ora non ho trasmesso.
    Grazie infinite per la tua generosità.

    1. facebook-profile-picture Post
      Author

      Cara Fulvia,
      mi pare un ottimo atteggiamento il tuo. Informati e trasmetti tranquillità e buone dritte. C’è da dire che tuo figlio è ormai grande e in grado di scegliere e adottare buone o cattive abitudini di suo, diciamo. Se vivete ancora in sieme, hai ancora potere di influenza e quello che vuoi fare mi pare l’unica mossa possibile. Ci sarebbe poi una sincera chiacchierata da fare, eventualmente… Se tuo figlio deve fare dei controlli medici per chiarire eventuali dubbi, fateli. Se invece ritieni che mangi più di quanto non bruci, allora puoi dargli una mano con giusto peso per sempre.

      Se tu sei in sovrappeso, sarebbe importante mostrarti che cali, serenamente e senza diete. Ascoltando lo stomaco, avanzando con serenità e mangiando sano. Se sei normopeso allora mostrati (senza dire nulla) come esempio.

      Se ne parlate, ha un cervello da adulto ormai e può cambiare da solo, passagli i libri dopo averli letti e parlane sinceramente. Ma non fare paternali, io consiglio sempre di fare DOMANDE. Ma domande sincere, domande con il cuore: vedo che hai messo su qualche chilo, te ne sei accorto? Ti va bene così o vorresti tornare più leggero? Cosa potresti fare per perdere questi chiletti in più? chiaro che rimani sempre un bel ragazzotto, poi tu sei il mio ragazzotto e io ti voglio sempre bene. Dimmi solo se e come posso aiutarti. Sto leggendo per me questi libri e mi sembrano interessanti. Ho letto anche testimonianze di ragazzi e signori che hanno perso peso con questa tipa. Se sei curioso te li passo volentieri.

      Poi lascia che ci pensi su e lasciali in giro magari…

      No pressing ma al suo fianco.

      Fammi sapere poi,
      Debora

  4. Cara Debora Grazie innanzi tutto per il tuo coinvolgimento nello spiegare i concetti e accompagnarci nel percorso scelto piuttosto “duro”, almeno per me.
    Una cosa che trovo veramente difficile, tra quelle che ci incoraggi a valutare, è quella di trovare le persone “magre naturalmente” di cui al punto 2 nella tecnica del “come se..”. Personalmente, pur conoscendo persone magre, mi trovo in difficoltà nella loro conoscenza a tal punto approfondita. Se sono amiche (ovvero quelle che conosco meglio), pur essendo magre, combattono giornalmente con “privazioni culinarie”, si “sforzano” di fare attività fisica e, soprattutto nel periodo estivo, si “autoimpongono” regimi alimentari di solo frutta e verdura. Quindi non mi sento di “copiarle” poiché è evidente la loro forte volontà e motivazione personale, ma non è “naturale”. Tra l’altro, conoscendo le loro motivazioni, non combaciano con le mie. C’è un’alternativa “da copiare” per chi non conosce persone magre naturalmente? Grazie sempre

    1. facebook-profile-picture Post
      Author

      Carissima Raffy, hai perfettamente ragione, non sono persone MAgre Naturalmente a cui noi vogliamo fare riferimento. Cerca quelle persone che mangiano una bella mozzarella d’estate perché piace, con tanto pomodoro, basilico e un bel filo d’olio. Cerca persone che se sono in compagnia un gelato ogni tanto se lo fanno. Cerca chi mangia bene non per la pancia ma per sé, per gli organi interni e per la salute in generale. Cerca ancora Raffy, almeno 3 persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *